Nuove stampanti 3D @ D’Aze

Per due anni con­se­cu­ti­vi il lavo­ro dei nostri stu­den­ti ha con­sen­ti­to al Liceo Clas­si­co D’Azeglio di arri­va­re sul podio del con­cor­so per il Pre­mio Nazio­na­le Scuo­la Digi­ta­le (PNSD) con i progetti

“Odys­seus ex machi­na”
clas­se IIF  2019–2020

“Flus­si di Scien­za”
clas­si II scien­ti­fi­co-mate­ma­ti­co 2020–2021

I risul­ta­ti sono sta­ti pre­mia­ti con un dro­ne “Tel­lo” e un robot “Sphe­ro” e con un finan­zia­men­to che ci ha con­sen­ti­to di com­pra­re due nuo­ve stam­pan­ti 3D!

Le stam­pan­ti a fila­men­to PLA (mate­ria­le non inqui­nan­te e bio­de­gra­da­bi­le) sono velo­ci, silen­zio­se e con riso­lu­zio­ne adat­ta­bi­le alle esi­gen­ze. Si basa­no sul­la mede­si­ma tec­no­lo­gia,  ma men­tre una è pen­sa­ta per stam­pe di media gran­dez­za, l’altra è di dimen­sio­ni ridot­te per con­sen­tir­ne il tra­spor­to in caso di atti­vi­tà all’esterno (festi­val del­la scien­za, salo­ne dell’orientamento) o nel­le clas­si e negli altri labo­ra­to­ri del­la scuola. 

Le carat­te­ri­sti­che che le distin­guo­no mag­gior­men­te dal­le altre mac­chi­ne già pre­sen­ti in FabLab sono l’assenza di pare­ti late­ra­li e l’esposizione di moto­ri e ingra­nag­gi: ciò con­sen­te anche a più stu­den­ti di osser­va­re dai quat­tro lati il pro­ces­so di stam­pa, poten­do così com­pren­de­re le movi­men­ta­zio­ni rela­ti­ve di piat­to e ugel­lo e appro­fon­di­re i con­cet­ti di geo­me­tria del­lo spa­zio affron­ta­ti a lezione.